Legge 3 del 2012

Legge 3 del 2012

Concede a privati e piccoli imprenditori, cioè a tutti i soggetti non fallibili che si trovano in situazione di effettiva difficoltà economica e quindi non sono in grado di ripagare i propri debiti, la possibilità di rivolgersi al Tribunale per ottenere l’esdebitamento.

La legge 3 del 2012, chiamata anche “Salvasuicidi” è rivolta ai soggetti in perdurante squilibrio economico tra le obbligazioni assunte (pagamenti da effettuare) ed il patrimonio liquidabile, con impossibilità di far fronte ai propri impegni, possono pertanto accedere alle procedure di composizione delle crisi da sovraindebitamento.

La legge n°3 del 27/01/2012, successivamente modificata con il D.L. 18 Ottobre 2012, n.179 (decreto Sviluppo Bis, convertito nella L. 221 del 17 dicembre 2012) e poi con successive modifiche minori, ha introdotto nel nostro ordinamento una procedura di esdebitazione destinata a tutti quei soggetti che non possono accedere alle procedure concorsuali previste dalla Legge Fallimentare oltre ai “consumatori”.

[Fonti:  Regio Decreto 267 del 16 marzo 1942 e s.m. e i. art. 28 R.D. 267 del 16 marzo 1942 e succ. modifiche artt.1 e 28). Legge n. 3 del 27 gennaio 2012, Capo II – Sezione I, come integrata e modificata con legge n. 221 del 17 dicembre 2012 (modifiche entrate in vigore il 18 gennaio 2013) (Legge n.3 del 27-1-2012 con successive modifiche)].

Il ricorso alle procedure previste dalla Legge 3/2012, sotto il controllo dell’autorità giudiziaria, realizza l’effetto della cancellazione dei debiti pregressi (discharge) del debitore ammesso. Cosa che fino all’emanazione della Legge era impossibile per i soggetti che non fossero imprenditori soggetti alle ordinarie procedure concorsuali.

Antares supporta i soggetti Sovraindebitati occupandosi di ogni aspetto per tutto l’iter procedurale, dalla richiesta fino al termine della procedura.

Siamo in grado di seguire il Sovraindebitato nelle seguenti fasi:

  •  Analisi economico/finanziaria, verificando i presupposti oggettivi e soggettivi;
  • Raccolta ed analisi della documentazione necessaria;
  • Redazione di un Piano / Accordo adatto alle condizioni economiche patrimoniali dei Richiedenti;
  •  Supporto durante gli incontri con gli Organismi di Composizione della Crisi;
  • Team di Legali e consulenti, specializzato in materie concorsuali e Legge 3/2012;
  • Presentazione delle Istanze di accesso presso i Tribunali;
  • Consulenza specifica in materia;
  • Assistenza fino al termine della procedura alla rendicontazione fino alla chiusura dell’iter.
Il nostro servizio è finalizzato, come previsto dalla Legge 3/2012, alla soluzione dei problemi che affliggono i soggetti con una massa debitoria importante, e all’ottenimento dei benefici previsti dalla Legge 3/2012.

Esso prevede una disamina approfondita e assolutamente gratuita e non impegnativa delle problematiche debitorie del Cliente interessato, diretta a verificare la presenza dei requisiti legislativamente richiesti per la possibilità di accesso all'ottenimento dei benefici.

In caso di verifica positiva verrà consegnato al Cliente una "Scheda di Analisi" nella quale verranno descritte le opportunità di accesso esistenti, corredata dalla documentazione necessaria all’istruzione.

Daremo poi avvio alla "Fase Istruttoria" consistente nella analisi dettaglia delle posizioni debitorie e della contrattualistica, predisponendo successivamente e a seconda delle necessità, le proposte relative a:
1) Piano del Consumatore;
2) Accordo di Composizione della Crisi;
3) Liquidazione del Patrimonio.

Seguirà poi la fase di richiesta presso il competente Tribunale.

Il compenso per Antares sarà variabile in base alla complessità dell’operazione ed alla massa debitoria.